Ti trovi in:

Home » La Comunità » Certificazioni » Family Audit

Menu di navigazione

La Comunità

Family Audit

Immagine decorativa

Sezione dedicata al processo Family Audit promosso dalla Provincia Autonoma di Trento.

La Provincia Autonoma di Trento ha introdotto sul territorio provinciale il “Family Audit”, un processo di valutazione sistematica, documentata e obiettiva delle politiche di gestione del personale adottato su base volontaria da organizzazioni pubbliche e private che intendono certificare la propria politica di gestione del personale attraverso l’individuazione di obiettivi e provvedimenti per migliorare le possibilità di conciliazione tra famiglia e lavoro. Conciliare lavoro e famiglia, infatti, non è solo una necessità, ma anche una opportunità che produce benefici tangibili sia ai lavoratori che alle organizzazioni di cui sono parte. Il “Family Audit” è uno strumento d’analisi organizzativa che consente di monitorare le modalità con cui un’organizzazione attua politiche di gestione del personale orientate alla famiglia. Tra le organizzazioni pubbliche individuate dalla Giunta provinciale quali “sperimentatrici” per l’introduzione di tale processo di certificazione vi è, appunto, la Comunità della Val di Non. Dopo aver intrapreso il percorso della certificazione in campo ambientale secondo lo standard EMAS (European Community’s Eco-Management and Audit Scheme –  Regolamento CE n. 1221/2009) ed in campo sociale secondo lo standard AA1000 (c.d. “Accountability”), attraverso l’adesione volontaria al processo “Family Audit” l’Amministrazione comunitaria intende pertanto applicare alla propria organizzazione un ulteriore processo di qualità, e segnatamente quello volto a certificare l’impegno per il miglioramento della conciliazione di famiglia e lavoro al proprio interno

A tale riguardo si sottolinea che il Consiglio dell’Audit della Provincia Autonoma di Trento ha rilasciato alla Comunità della Val di Non il certificato base di tale processo, con validità triennale a decorrere dal 26.03.2009.

A seguito dell’esito positivo della verifica da parte del soggetto valutatore nel corso del 2012, il Consiglio dell’Audit in data 29.06.2012 ha rilasciato alla Comunità della Val di Non il “certificato finale”.

Una volta conseguito il “certificato finale”, l’obiettivo che l’Amministrazione della Comunità della Val di Non si è posta a decorrere dal 2013 – sempre nell’ottica di una politica di gestione del personale volta a migliorare le possibilità di conciliazione tra famiglia e lavoro – è stato quello di porre in essere tutti gli adempimenti necessari ai fini del mantenimento del “certificato finale”. 

Secondo quanto previsto dalle linee guide in tema di “Family Audit” approvate dalla Giunta provinciale con deliberazione n. 1364 di data 11.06.2010, tale opzione comporta che un’organizzazione, una volta ottenuto il “certificato finale”, deve impegnarsi a garantire, ai fini del mantenimento per altri tre anni, il livello di conciliazione famiglia e lavoro raggiunto con il certificato base.

Nel mese di agosto 2015 si è svolta la verifica da parte del soggetto valutatore finalizzata al mantenimento del certificato finale e, a seguito dell’esito positivo di tale verifica, il Consiglio dell’Audit, nella seduta di data 19.11.2015, ha confermato il certificato finale per la terza annualità del processo di mantenimento.

In previsione della conclusione della fase di mantenimento della certificazione “Family Audit”, l’Agenzia per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia Autonoma di Trento ha reso noto che il Consiglio dell’Audit ha espresso un preciso orientamento rispetto alla prosecuzione dell’iter di certificazione, prevedendo una fase biennale denominata “consolidamento” successiva al mantenimento. Nella fase di consolidamento l’organizzazione è tenuta a consolidare e perfezionare le politiche e le pratiche di conciliazione introdotte attraverso l’iter precedente.

Al riguardo si evidenzia che, con nota prot. n. 7883/Pers. di data 25.08.2015, la Comunità della Val di Non ha manifestato all’Agenzia per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia Autonoma di Trento il proprio interesse a proseguire l’iter di certificazione “Family Audit” mediante una fase biennale di consolidamento.

Di conseguenza, nel corso del 2016 l’Amministrazione ha posto in essere – nell’ottica di una politica di gestione del personale volta a migliorare le possibilità di conciliazione tra famiglia e lavoro – tutti gli adempimenti necessari ai fini del consolidamento del “certificato finale”. Gli adempimenti posti in essere, a tal fine, possono così riassumersi:

  • nomina dei nuovi componenti del “Gruppo di lavoro dell’Audit” (deliberazione del Comitato esecutivo n. 24 di data 08.03.2016);
  • nomina del nuovo “Responsabile dell’Audit” (deliberazione del Comitato esecutivo n. 24 di data 08.03.2016);
  • aggiornamento del “Modello di rilevazione dati”;
  • aggiornamento del “Piano delle attività”, con realizzazione dei relativi obiettivi.

Il Consiglio dell’Audit, in occasione della seduta di data 07.03.2017, ha espresso parere positivo per la conferma del certificato “Family Audit Executive” per la prima annualità del processo di consolidamento.

Sulla base di tale parere, il Dirigente della Agenzia per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia Autonoma di Trento ha disposto, con determinazione n. 106 di data 28.03.2017, la conferma alla Comunità della Val di Non del certificato “Family Audit Executive” per la prima annualità del processo di consolidamento.

E' possibile visionare  tutto il materiale sull'argomento sul portale della Provincia all'indirizzo: www.familyintrentino.it/audit.html (apre il link in una nuova finestra)
Altro materiale riguardante il coordinamento delle politiche familiari e di sostegno alla natalità è presente sul sito "Trentino Famiglia" all'indirizzo: www.trentinofamiglia.it (apre il link in una nuova finestra)

di Martedì, 22 Marzo 2016

Con deliberazione n. 24 di data 08.03.2016, il Comitato esecutivo ha approvato i nuovi componenti del "Gruppo di lavoro Audit"

di Mercoledì, 08 Maggio 2013

La Comunità della Val di Non adotta un sistema premiante per le organizzazioni non profit che hanno ottenuto una certificazione familiare.