Menu di navigazione

La Comunità

Presentazione

Immagine decorativa

Sezione dedicata alla Commissione per la pianificazione territoriale e il paesaggio - CPC - contenente informazioni generali, contatti, estratti delle sedute e modulistica.

Con decreto n. 63 di data 27.04.2010 – adottato ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 8, comma 13, della L.P. 16.06.2006 n. 3 e ss. mm. (“Norme in materia di governo dell’autonomia del Trentino”) – il Presidente della Provincia ha disposto, con decorrenza dal 01.06.2010, la soppressione del Comprensorio della Valle di Non ed il trasferimento alla Comunità della Val di Non della titolarità delle funzioni amministrative, oltre che nelle materie già esercitate in via delegata dal Comprensorio medesimo (servizi socio-assistenziali, edilizia abitativa e assistenza scolastica), anche in materia urbanistica.

La normativa di riferimento in materia urbanistica è costituita dalla la L.P. 04.08.2015 n. 15 avente ad oggetto “Legge provinciale per il governo del territorio”.

L’art. 7, comma 1, della suddetta legge provinciale stabilisce che presso ciascuna Comunità è istituita una Commissione per la pianificazione territoriale e il paesaggio (CPC).

La stessa  norma, al successivo comma 2, prevede che:

"La CPC è nominata dalla Comunità ed è composta da:

a) il Presidente della Comunità o un Assessore da lui designato, che la presiede;

b) un componente designato dalla Giunta provinciale, scelto fra esperti in materia di pianificazione territoriale e di tutela del paesaggio;

c) un numero di componenti non inferiore a tre e non superiore a cinque, scelti fra esperti in materia di pianificazione territoriale e di tutela del paesaggio, di cui uno può essere scelto tra i dipendenti della Comunità. Almeno due dei componenti sono iscritti agli ordini o ai collegi professionali."

In base all'art. 7, comma 8, alla CPC spettano, in particolare i seguenti compiti:

a) rilasciare le autorizzazioni paesaggistiche di competenza nei casi previsti dall'articolo 64, commi 2 e 3, per i piani attuativi che interessano zone comprese in aree di tutela ambientale e per gli interventi riguardanti immobili soggetti alla tutela del paesaggio;

b) quando non è richiesta l'autorizzazione paesaggistica, esprimere parere obbligatorio sulla qualità architettonica:

  • dei piani attuativi, con esclusione dei piani guida previsti dall'articolo 50, comma 7;
  • degli interventi di ristrutturazione edilizia consistenti nella demolizione e ricostruzione e sulle varianti di progetto relative a tali interventi, fatta eccezione per quelle in corso d'opera, ai sensi dell'articolo 92, comma 3;
  • dei progetti di opere pubbliche consistenti in interventi di nuova costruzione e ristrutturazione edilizia di edifici destinati a servizi e attrezzature pubbliche e, negli insediamenti storici, in interventi di generale sistemazione degli spazi pubblici;
  • degli interventi autorizzati con la disciplina della deroga urbanistica e degli interventi di demolizione e ricostruzione disciplinati dall'articolo 106.

La CPC esprime, inoltre, pareri o rilascia autorizzazioni paesaggistiche in tema di:

  • interventi negli edifici storici (artt. 105 e 106);
  • riqualificazione di edifici residenziali e ricettivi esistenti in aree insediate (art. 109).

In conformità alla norma sopra richiamata, il Comitato esecutivo della Comunità della Val di Non, con deliberazione n. 8 di data 07.10.2015, ha nominato i componenti della CPC della Val di Non. 

La composizione della CPC della Val di Non risulta essere la seguente:

  • ing. Silvano Dominici, in qualità di Presidente pro tempore della Comunità della Val di Non, con funzioni di Presidente della CPC;
  • arch. Sara Sbetti, funzionario del Servizio urbanistica e tutela del paesaggio della Provincia Autonoma di Trento, in qualità di componente designato dalla Giunta provinciale, scelto fra esperti in materia di pianificazione territoriale e di tutela del paesaggio;
  • ing. Marco Pilloni, dipendente della Comunità della Val di Non, in qualità di componente esperto in materia di pianificazione territoriale e di tutela del paesaggio;
  • dott. Vincenzo Manini in qualità di componente esperto in materia di pianificazione territoriale e di tutela del paesaggio;
  • arch. Edy Pozzatti in qualità di componente esperto in materia di pianificazione territoriale e di tutela del paesaggio.